Magic 8 ball

tempo di lettura: 3 minuti

Come ogni mattina il Professor Silvius Den si alzò, si guardò allo specchio e si disse “anche oggi sarà un’altra giornata di interrogazioni a sorpresa a quegli infidi odiosi marmocchi adolescenziali pieni di ormoni.”
Prese le sue cose e mise nella tasca il suo finto taccuino con le citazioni, niente altro che frasi fatte per denigrare gli studenti che lui odiava di più.

Arrivò a scuola prima ora classe 3°A quella più imbranata di tutta la scuola, perfino il più grande premio Nobel della scienza se avesse visto quella classe avrebbe fatto una mattanza di tutti quegli errori genetici nella scala evolutiva, e anche se il malaugurato premio Nobel fosse andato a processo la giuria lo avrebbe assolto in meno di un minuto.
Silvius entrò in classe e come sempre a nessuno gliene fregava più di tanto, chi ciondolava la testa sul banco pieno di sonno chi pensava di farsi furbo ascoltando la musica nelle cuffiette senza essere visto e chi persino stava in piedi sul banco gridando qualcosa che di sicuro non era O capitano! Mio capitano. Si sedette e chiamò alla cattedra Prius Adam Leo lo studente più imbecille della scuola. Il giorno prima aveva scritto un tema dal titolo Noi non pisciamo nei vostri posacenere perciò siete pregati di non mettere sigarette nei nostri pisciatoi, che gli era valso un bel 2.
“Allora Leo cominciamo con una domanda semplice semplice, nell’Inferno dantesco in quale girone e cerchio si trovano i sodomiti?”
“Beh, prof. se calcoliamo che la discesa nell’Inferno possa presumibilmente avvilupparsi attorno a quante canne si sia fatto Dante in quel periodo, cosa che tutti sanno essere di rilevanza storica, di terza canna e settimo after.”
“Vada fuori dalle palle poi ne riparliamo a fine lezione” urlò Silvus.
Durante la prima ora ci furono una successione di continui 0 e 1 che neanche un robot programmato in codice binario avrebbe saputo dare una definizione certa di cosa stesse accadendo in quella classe.
Alla fine della lezione Leo andò dal professore.
“Lei mi sta simpatico, professore, quindi la sfido ad una partita a biliardo e in questa sfida le declamerò l’intero Universi, cognoscitur in universali. Se sbaglio mi potrà pure bocciare seduta stante.” “Accetto la sfida.” Si ritrovarono in un bar vicino a scuola e lì ebbe inizio la più grande sfida di biliardo che fosse mai stata disputata.
Parte il professore apertura perfetta e manda in buca la prima palla, “Vedi Leo è che voi giovani d’oggi non avete polso… Ora guarda come ti boccio” tira per la seconda palla in buca ma sbaglia clamorosamente. Negli occhi di Leo comincia a brillare una scintilla atavica di vendetta, la rivincita per tutti quegli anni di scuola sempre denigrato da quel professore troppo saccente con quella sua aria da so tutto io.
Prima buca di Leo e comincia a declamare “Tra le fiamme dell’inferno al largo dei bastioni di Orione, i muti canti del Purgatorio andavano serpeggiando ovunque vi fosse un’anima in pena per alleviare o tormentare, nessuno sa, la loro condizione…”
Seconda buca “Essi stavano cercando la vera condizione dell’anima nobile che richiama a sé la virtù, così come l’anima malvagia chiama a sé tutto il dolore inflittogli…”
Buca dopo buca Leo continuava a declamare versi su versi. Il professore non riusciva a crederci, come poteva il più imbranato della scuola sapere a memoria tutte quel testo lungo 2500 pagine?
I colpi non si sprecarono con continue buche sia da parte di Leo che da parte del professore erano arrivati all’ultima palla la numero 8 la più difficile quella che valeva la salvezza di Leo e la sconfitta umana del Professore.
In una suspense crescente Leo mise in buca la numero 8.
“Professore le declamerò ora l’ultimo verso L’enorme vastità dell’infinito si piega sotto la società progredita ed inanimata in cui non si è liberi di morire se essa stessa non vuole.”
Un colpo al cuore del professore e cadde fino a trovarsi nel proprio letto tutto sudato. Per fortuna era solo un sogno si disse, ma non aveva notato quella palla numero 8 sul suo comodino.
Lushush – 2016

Fai conoscere il blog

4 thoughts on “Magic 8 ball

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.